Creare e Comunicare ancora una volta a sostegno della Re Boat Roma Race

comunicazione per eventi alla re boat roma race 2018“FAI LA DIFFERENZA, C’È… RE BOAT ROMA RACE”, che quest’anno ha visto svolgersi la sua IX Edizione, è la prima regata in Italia di imbarcazioni costruite con materiali di riciclo che, tuttavia, stagione dopo stagione, si arricchisce di… tanto altro ancora.
Oltre alla regata riciclata infatti il progetto ha visto la realizzazione di spazi “eco-friendly” diffusi - dal Parco degli Scipioni al Centro Commerciale Euroma2 per poi confluire nel Parco Centrale del Lago dell’EUR di Roma - dove si sono svolte una serie di attività che, attraverso il gioco e lo sport; l’arte del riciclo e il recupero delle tradizioni del territorio; i laboratori e gli atelier; l’intrattenimento e lo spettacolo; gli incontri/workshop e le proposte innovative; la condivisione e la partecipazione; vogliono promuovere la cultura della sostenibilità.

“FAI LA DIFFERENZA, C’È… RE BOAT ROMA RACE”, con la sua regata riciclata - che è stata definita l’evento più folle e colorato delle ultime estati - e le sue tante altre iniziative, si propone di diffondere, tra i giovani, e ricordare agli adulti, attraverso attività educational e green e iniziative a carattere ludico e culturale, i temi del riciclo e del rispetto dell’ambiente in generale.

Per tutta la stagione la Web Agency Creare e Comunicare ha coordinato la comunicazione dell’evento sia online che offline in collaborazione con la Teen Press Web Agency. Per quanto riguarda la comunicazione online, Creare e Comunicare ha utilizzato attività di SEO, SEM e Social Media Marketing con creazione di contenuti destinati al sito web e ai canali social; e ancora e-mail Marketing e attività di promozione verso siti web e pagine Facebook. Per quanto riguarda la comunicazione offline, invece la Web Agency ha utilizzato attività di advertising con inserzioni sul free press Metro, di Unconventional Marketing, di Relazioni Esterne e di Ufficio Stampa. Oltre a questo, a livello grafico, sono stati creati i visual per quali locandine, banner, roll-up e stand. Importante è stata la realizzazione di un speciale Re-Mag della manifestazione. Il magazine è stato distribuito gratuitamente per tutta la durata dell’evento.

La Re Boat Roma Race quest’anno ha inaugurato il 2 Settembre presso il Parco degli Scipioni, con l’apertura del Cantiere delle re boat e con il concerto della band Riciclato Circo Musicale, che, facendo parte della manifestazione gemellata Fai la differenza, c’è… Circustenibile ha dato il via anche alla manifestazione La Città in Tasca.
Per ben 11 giorni tanti Green Team hanno costruito le proprie imbarcazioni fatte con materiali di riciclo con l’aiuto dei nostri tutor e del nostro staff. Giornate di grande impegno ma soprattutto di grande divertimento per tutti i partecipanti alla costruzione, che si sono tuffati in questa meravigliosa sfida imparando quanto sia facile realizzare un’imbarcazione utilizzando oggetti di recupero.

Dal 6 al 12 settembre la manifestazione è entrata nel Centro Commerciale Euroma 2 – ASPETTANDO LA RE BOAT ROMA RACE – con una serie di attività di scoperta, conoscenza e informazione condotte dal giornalista Gianluca Scarlata e da CICO RICICLO (alias Gianluca Delle Fontane – attore e interprete), lanciando il pamphlet MVTB – Mi voglio tanto bene, la formula per crescere in buona salute tra sport e sana nutrizione.

Tra opere dell’ingegno caratterizzate dal concetto di recupero e riuso e racconti delle best practice che le imprese pongono in campo per riciclare quelle risorse che sembrano non avere più vita, Martedì 11 Settembre si è tenuta presso Palazzo Brancaccio la Conferenza Stampa della RE BOAT ROMA RACE e della gemellata FAI LA DIFFERENZA C’È… CIRCUSTENIBILE. Giornalisti e rappresentanti istituzionali, tra cui Roberto Tavani – in rappresentanza della Presidenza della Regione Lazio, ma anche il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico del Lazio Dr. Pasquale Barone, il Responsabile Marketing del Centro Commerciale Euroma2 Fabio Piacentini, l’Avvocato Roberto Serio dell’Associazione Nazionale Vittimi Civili di Guerra, Giuseppe D’Amico - Presidente della Federazione Italiana Vela, Salvatore Magri - velista, Sergio Raimondo - Presidente dell’Associazione sportiva Piccolo Campo del Cinabro, Roccandrea Iascone - del Consorzio Ricrea e Ugo Sinibaldi - Presidente dell’Associazione Arciragazzi Lazio.

Giovedì 13 Settembre nella sede FISE UNICIRCULAR / FISE ASSOAMBIENTE, serioso ma non troppo, in cui rappresentanti istituzionali, professionisti, start up, giornalisti, artisti e artigiani del riciclo si sono confrontati su nuove tecniche ma anche su nuove proposte riguardanti il campo dell’economia circolare e dello sviluppo sostenibile. Dal 14 al 16 di Settembre l’attesa RE BOAT ROMA RACE ha aperto le sue porte presso il Parco Centrale del Lago dell’Eur, storica location in cui ogni fine estate, da anni lo sport incontra il gioco e la bellezza della sostenibilità.
“Padrone di casa” quest’anno è stato proprio CICO RICICLO che a cavallo del suo “monopattumo” ad emissioni zero ha guidato il pubblico e gli spettatori nei diversi spazi e attività. Ed è stato proprio CICO la “star” degli ECO-GAMES, i giochi ludico-sportivi sulla sostenibilità, come il RiciclOca e il Musi-Ricicliere: tante squadre di grandi e piccoli visitatori del Parco si sono sfidate con l’obiettivo di salvare il pianeta! vincendo tantissimi gadget offerti dai nostri Partner.
Accanto a Cico, il giornalista Gianluca Scarlata ha intrattenuto il pubblico all’interno dello spazio storytelling con incontri, confronti, interviste con sportivi, educatori, nutrizionisti, green team, rappresentanti delle Istituzioni, Federazioni Sportive e del Mondo dell’Impresa, scambiando opinioni e raccontando storie positive che coinvolgono il mondo dello sport e la tutela del pianeta, del mare e del territorio - il tutto in collaborazione con Radio Cusano Campus. Tra gli intervistati quest’anno anche Roberto Tavani - Regione Lazio, Eleonora Brionne - rappresentante Corepla -, Augusto Filzi - Presidente Comitato Regionale Canoa Lazio e Gennaro Cirillo - consigliere nazionale della Federazione Italiana Canoa e Kayak , Roberto Moretti - rappresentante della Delegazione Regionale FISO Lazio, Alessandro Mele - giocatore di pallanuoto di Serie A della Roma 2017, l’artista Matteo Giovannone di Sekkei , Mauro Budani - allenatore della APD Roma Volley… e tanti altri ancora.

La Re Boat Roma Race ha ospitato nel paro centrale del lago dell’Eur in queste tre giornate anche le numerose attività ludico-culturali della manifestazione gemellata FAI LA DIFFERENZA C’È… CIRCUSTENIBILE: urban art, giochi, spettacoli, laboratori e interviste si sono intrecciati alle attività ludico-sportive della Regata Riciclata.

In tale contesto, Sabato 15 Settembre si è assistito alla posa in acqua della significativa opera di urban art sociale dal titolo “La vita è un capolavoro, la guerra un folle salto nel buio” dell’artista Matteo Giovannone, che ha promosso la campagna “STOP ALLE BOMBE SUI CIVILI” dell’Associazione Nazionale delle Vittime Civili di Guerra. Un’opera dal messaggio forte che ha accompagnato le “recycled boat” durante la regata, con l’obiettivo di sensibilizzare il pubblico e le “governance” a porre al bando i bombardamenti sui centri abitati e diminuire le sofferenze dei civili. Accanto all’opera, tanti Prometeo in cartone, soldati di pace senza armi di diverse colorazioni e tatuati di frasi dell’artista e di discorsi sul tema, che hanno accompagnato i partecipanti all’evento. Questi ultimi hanno potuto tatuarli con i propri pensieri e infine adottarli.
Nella stessa giornata la posa in acqua di tutte le imbarcazioni i cui Green Team si sono preparati per la regata con l’aiuto dei tutor, che hanno saputo assisterli al meglio, tenendo sotto controllo la loro sicurezza.

Tra le attività che hanno accompagnato i partecipanti alla manifestazione verso la regata, “Scopri la vela!” con la Federazione Italiana Vela - al simulatore e in acqua -; lezioni di prova di Antiginnastica - i cui partecipanti hanno conosciuto il metodo rivoluzionario dell’ANTIGYM che permette a chiunque di appropriarsi del proprio corpo e di abitarlo; lezioni aperte di Taijiquan stile Chen e Qigong con l’associazione senza scopo di lucro IL CAMPO DEL CINABRO, dimostrazioni di Sitting Volley attraverso le quali abbiamo scoperto uno sport inclusivo, che ha la caratteristica di favorire l’integrazione sociale delle persone con disabilità – e, ancora, l’INDOBOARD - giochi di equilibrio per i bambini dai 5 anni in su promossi dall’Eur Park.

Inoltre, la manifestazione FAI LA DIFFERENZA C’È… CIRCUSTENIBILE, ha fatto scoprire a grandi e piccini la band NO FUNNY STUFF, che ha animato lo spazio palco con una miscela esplosiva di Country Blues, Ragtime, Early Swing anni ’20/’30, Vaudeville, Bluegrass e Skiffle, sorprendendo con i loro bizzarri strumenti fatti in casa con contenitori di fortuna, manici di scopa, seghe, assi per lavare i panni, pentole, lattine, innaffiatoi da giardino e quant’altro.

Grandi emozioni durante la regata di Domenica 16 Settembre.
Una gara la cui vincitrice principale è stata la SOSTENIBILITÀ, che ha saputo guidare e motivare gli animi dei numerosi Green Team partecipanti.
Tanti i rappresentanti della stampa - Rai Gulp, Rai 3 - TGR Lazio, RETE SOLE, Rinnovabili.it, Radio Cusano Campus - delle Istituzioni, tra cui lo stesso Roberto Tavani - della Regione Lazio, e dei PARTNER.

Clicca per scoprire i Green Team vincitori.

Dopo le premiazioni si è svolto il gioco ludico-sportivo che ha messo in gara i Green Team per il Trofeo ZERO WASTE - PREMIO PESCE SPAZZINO. Sotto la supervisione degli organizzatori e di CICO RICICLO, in collaborazione con il Gruppo Porcarelli, i partecipanti alla regata hanno smontato direttamente in loco con corretta raccolta differenziata le proprie imbarcazioni. Al termine del gioco, a tutti i Green Team è stato promesso un premio speciale, che verrà consegnato nei prossimi giorni.

La manifestazione si è conclusa con lo spettacolo teatrale itinerante “Evo in fabula”, parte della gemellata FAI LA DIFFERENZA C’È… CIRCUSTENIBILE. Presentato dalla compagnia I GUARDIANI DELL’OCA, lo spettacolo ha fatto viaggiare gli spettatori nel Medio Evo, facendoli rivivere gli usi e i costumi di un periodo da sempre ricco di grande fascino.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Sal

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento. Maggiori informazioni